Regolamenti

Regolamento Comunale per il Servizio di Noleggio Con Conducente

ART. 1
(Disciplina dei servizio)

Il servizio di autonoleggio con conducente istituito in questo Comune e da svolgersi con l'impiego di autoveicoli immatricolati espressamente per il servizio, è disciplinato dei Codice della Strada vigente, nonchè dalle altre disposizioni nella materia in vigore, oltre che dal presente regolamento.


ART. 2
(Determinazione dei numero degli autoveicoli da ammettere al servizio)

Il numero e il tipo dei veicoli da adibire al servizio di autonoleggio con conducente vengono stabiliti nel modo seguente:
- N. 4 posti di autonoleggio di autovettura;
- N. 3 posti di noleggio di " Autobus " con conducente di tipo omologato a non più di 55 (cinquantacinque) posti.

ART. 3
(Richiesta Licenza)

La licenza comunale di esercizio, necessaria per svolgere il servizio di noleggio con conducente, deve essere richiesta con apposita istanza, in bollo, diretta al Sindaco.
Nell'istanza, oltre le generalità, il richiedente deve specificare il numero, il tipo e le caratteristiche dell'autoveicolo che intende adibire al servizio e la eventuale ubicazione della rimessa.

ART. 4
(Documentazione)

Il richiedente, una volta dichiarato assegnatario della licenza, dovrà produrre i seguenti documenti:
a)- Licenza ottenuta a norma dell'art. 86 del T.U. della Legge di Pubblica Sicurezza, nei soli casi previsti;
b)- Certificato di essere provvisto di mezzi finanziari adeguati al disimpegno del servizio;
c)- Certificato di iscrizione alla Camera di Commercio Industria Artigianato ed Agricoltura per
1 l'attività dei trasporti o Certificato di Iscrizione all'Albo delle Imprese Artigiane, ai sensi della Legge n. 860 del 25/07/1956, ovvero autocertificazione,
d)- Autocertificazione riguardante il possesso della cittadinanza Italiana o di appartenenza ad uno stato dell'Unione Europea, nonchè la residenza,
e)- Dichiarazione di impegno a non svolgere altra attività lavorativa che limiti il regolare svolgimento del servizio,
f)- Dichiarazione di non essere affetto da malattia deturpante o contagiosa o da altra malattia che impedisca l'esercizio del servizio;
g)- Documentazione di eventuali titoli di preferenza o di precedenza stabiliti dal successivo articolo 5

ART. 5
(Titoli preferenziali)

Nell'assegnazione delle licenze di esercizio costituiscono titoli preferenziali:
a)-Avere svolto l'attività di noleggio con conducente o di servizio pubblico di piazza come autista dipendente da titolare di licenza comunale valida per l'esercizio dei rispettivi servizi;
b)-Essere stato conducente di autovettura da piazza ippotrainata;
c)-Essere in possesso di titoli stabiliti dalle vigenti disposizioni di legge per l'assunzione agli impieghi pubblici.
Nel caso di parità di titoli, l'assegnazione della licenza viene fatta tenendo conto della data

ART. 6
(Bando di concorso per rilascio autorizzazione servizio noleggio con conducente)

L'autorizzazione per l'esercizio del servizio di noleggio con conducente è rilasciata dall'Amministrazione Com.le, attraverso bando pubblico di concorso, ai singoli che abbiano la proprietà o la disponibilità in lesing del veicolo, che possano gestirla in forma singolo o associata.
Il pubblico concorso viene bandito, , con determina del responsabile del Settore Polizia Municipale, tenendo conto del precedente articolo 5 del presente regolamento " titoli preferenziali e secondo le norme previste dalla Legge Regionale n. 23 del 07-08-1999

ART. 7
(Rilascio della licenza )

La licenza di esercizio è rilasciata in bollo dal Sindaco, per ogni autoveicolo ammesso al servizio.

ART. 8
(Durata della licenza )

La licenza di esercizio ha la durata di anni 5 (cinque), fatti salvi i casi di ritiro prima della scadenza secondo quanto disposto dal successivo articolo 10.

ART. 9
(Trasferibilità della licenza )

La licenza di esercizio non può essere trasferita senza l'assenso del Consiglio comunale, il quale vi provvede con propria Deliberazione.
La trasferibilità della licenza è ammessa, sussistendo tutte le condizioni di Legge ed in possesso dei requisiti previsti dal presente regolamento da parte del subentrante, per atto tra vivi od a causa di morte.
In caso di morte del titolare della licenza, la voltura della stessa è accordata da uno degli eredi legittimi o testamentari che ne faccia richiesta entro sei mesi dal decesso, documentando il possesso dei requisiti previsti dal presente regolamento, secondo l'ordine di precedenza seguente:
a)-Coniuge superstite;
b)-Figlio o figlia.

ART. 10
(Parziale ritiro delle licenze)

Le licenze di esercizio possono essere parzialmente ritirate, con le modalità e per il numero da stabilii-si dal Consiglio Comunale, quando si renda necessaria trasformare il servizio o per altri motivazioni di pubblico interesse.
Nel caso di riduzione del numero degli autoveicoli del servizio di noleggio con conducente, dovrà tenersi conto dei criteri stabiliti con provvedimento del Consiglio Comunale sentite, ove occorra, le organizzazioni di categoria.

ART. 11
(Sospensione della licenza)

La licenza di esercizio può essere sospesa, per un periodo non superiore a mesi 3 (tre), nei casi  di infrazione non passibile di revoca, derivante da sanzioni adottate dall'autorità di P.S. o da ripetute violazioni alle norme del presente regolamento.
La sospensione viene adottata dal Consiglio Comunale sentite, ove occorre, le organizzazioni di categoria.

ART. 12
(Revoca della licenza)

La licenza di esercizio viene revocata dal Consiglio Comunale sentite, ove occorre, le organizzazioni di categoria, nei casi seguenti:
a)-quando venga a mancare nel titolare qualcuno dei requisiti previsti per svolgere l'esercizio di noleggio;
b)-quando l'attività viene esercitata da altri che non sia il titolare della licenza senza autorizzazione del Comune;
c)-quando l'attività non risulti mantenuta nelle condizioni corrispondenti agli obblighi fissati per l'esercizio di noleggio, nonostante i richiami e le diffide;
d)-quando il titolare della licenza ( o i suoi dipendenti ) abbia svolto l'attività per favorire l'elusione di qualsiasi legge di ordine civile, tributario, sanitario o penale;
e)-quando sia intervenuta condanna, con sentenza passata in giudicato, per delitti non colposi, a pena restrittiva della libertà personale superiore a sei mesi;
f)-quando sia stata accertata negligenza abituale nel disimpegno del servizio o si sia venficata recidiva m violazioni varie del presente regolamento.
g,)-quando sia stato trasferito il domicilio in altro comune ed intrapreso altra attività lavorativa che pregiudichi il regolare svolgimento del servizio;
h) -quando sia intervenuta grave irregolarità ritenuta incompatibile con l'attività del noleggio.

ART 13
(Decadenza della licenza)

La licenza di esercizio viene dichiarata decaduta senz'altro con deliberazione Consiliare nel casi seguenti:
a)-per mancato inizio del servizio entro il termine stabilito nell'atto di notifica dell'assegnaziOne della licenza, secondo quanto previsto nel successivo articolo 17;
b)-per esplicita, dichiarazione scritta di rinuncia alla licenza da parte del titolare della medesima,
c)-per interruzione del servizio per un periodo superiore a mesi tre a meno che tale interruzione non sia dovuta a comprovata contrazione del traffico;
d)-per fallimento del titolare della licenza;
e)-per cessione della proprietà dell'autoveicolo adibito al servizio;
f)-per morte del titolare salvo quanto disposto del precedente articolo 9.

ART. 14
(Verifica e revisione degli autoveicoli )

Gli autoveicoli sono sottoposti, prima dell'ammissione al servizio e poi una volta all'anno a verifica da parte di una Commissione nominativa dal Consiglio Comunale;
Le verifiche non possono implicare accertamenti di carattere tecnico essendo questi nservati, ai termini del Codice della Strada in vigore, agli uffici Provinciali della Motorizzazione Civile.
Ogni qualvolta la Commissione ritenga che un autoveicolo non risponde più ai requisiti per i quali ottenne la carta di Circolazione dovrà informare il Sindaco per la denuncia al - competente Ufficio della MotorizzaziOne Civile, agli effetti del Codice della Strada sopra richiamata.
Ove, invece l'autoveicolo non risulti trovarsi nel dovuto stato di conservazione e di decoro e qualora il titolare della licenza non provveda alla messa m efficienza o sostituzione dell'autoveicolo stesso entro il termine da fissare caso per caso, sarà provveduto alla revoca della licenza, (ai sensi del secondo comma, lettera c)- del precedente articolo 12.

ART. 15
(Contachilometrì)

Gli autoveicoli adibiti al servizio di noleggio con conducente debbono essere muniti di apparecchio contachilometri con graduazione progressiva e sul quale il Comune, in qualsiasi momento, può esercitare il diritto di controllo.

ART. 16
(Ammissione e costituzione degli autoveicoli )

Non è consentito svolgere il servizio senza il nulla osta dell'Assessorato Regionale al Trasporti, necessario per sottoporre a collaudo l'autoveicolo che si intende adibire al servizio stesso.
Parimenti, non è consentita la sostituzione dell'autoveicolo impiegato nel servizio senza il nulla osta Regionale ed il collaudo di cui al comma precedente.
Il nulla osta Regionale predetto è concesso sulla base ~ del benestare preventivo rilasciato dal Sindaco.

ART. 17
(Inizio del servizio )

L'assegnatario della licenza comunale di esercizio ha l'obbligo di iniziare il servizio ha l'obbligo di iniziare il servizio entro 90 (novanta) giorni dalla data di rilascio della licenza stessa.

Detto termine può essere prorogato massimo per altri 30 (trenta) giorni, ove l'interessato dimostri di non avere la disponibilità dell'autoveicolo per causa di forza maggiore.
L'interessato dovrà, comunque, dimostrare di avere provveduto all'ordinazione dell'autoveicolo entro 30 (trenta) giorni dalla data di notifica della licenza.

ART. 18
(Tariffe)

Con deliberazione della Giunta Municipale sono fissate le tariffe minime e massime da praticare nel servizio, tenendo conto sia della potenza e del tipo dell'autoveicolo, sia del chilometraggio del servizio di commissionato e sia delle eventuali qualità -particolari del servizio medesimo.
I titolari delle licenze di esercizio del servizio di noleggio con conducente hanno l'obbligo  di tenere le tariffe constantemente  esposte nelle  loro rimesse ed esibirle a richiesta dell'utenza a bordo dell'autoveicolo, nonchè di renderle note anche agli alberghi ed agenzie di viaggio.

ART. 19
(Facoltà delle autovetture di stazionare su aree pubbliche)

Le autovetture adibite al servizio di noleggio con conducente sono autorizzate a stazionare sulle aree pubbliche allo scopo di effettuare anche servizio di piazza, essendo questo Comune di minore importanza.
La località di stazionamento sono le seguenti:
1) Piazza della Repubblica;
2) Piazza Tribuna;
3) Piazza del Tocco;
4) Piazzale Calvario;
Gli autobus sono autorizzati a stazionare sulle seguenti aree pubbliche:
1) Piazza della Repubblica;
2) Piazzale Calvario;
3) Via della Resistenza (limitatamente al tempo necessario per prelevare i passeggeri).


ART. 20
(Sospensione della corsa )

Qualora per avaria dell'autoveicolo o per altri, casi di forza maggiore la corsa debba
essere sospesa i passeggeri hanno diritto di abbandonarlo pagando solo l'importo
corrispondente al percorso segnato dal contachilometri o la quota proporzionale a quella convenuta. Tuttavia è cura dello stesso autista dell'autoveicolo provvedere alla sostituzione del mezzo in avana per la conclusione della corsa pattuita. In tal caso i passeggeri dovranno pagare l'intera corsa senza aggravio di spese e senza diritto al risarcimento per danni.


ART. 21
(Disponibilità dell' autoveicolo noleggiato)
Quando i passeggeri. nel luogo di arrivo intendano disporre ulteriormente dell'autoveicolo noleggiato il conducente

 

LOGO3sito

Registrati per accedere ad aree personalizzate