Palazzi Storici

Palazzo Lombardo
Ha due piani più un seminterrato. La facciata principale è simmetrica, presenta lesene e balconi angolari mentre il portale è in pietra sagomata.

Palazzo Del Balzo
Questo antico palazzo nobiliare ha una corte dalla quale parte la scala principale con tre ordini di arcate. L'esterno è in intonaco misto e la copertura a falde con tegole.

Palazzo Candida
La pianta è complessa, ha una corte e piccoli giardini. E' costruito su due livelli: al piano terra ci sono ampie arcate e sopra, balconi con mensole scolpite.

Palazzo Caracciolo-Capogreco-Manfrè (conosciuto come Palazzo degli Svizzeri)
E' articolato su due livelli con una corte centrale con doppia scala a tre rampe. L'atrio ha una volta a botte su cui è stato dipinto lo stemma familiare. Particolare è il piano di calpestio, in ciottoli di fiume.

Palazzo Macrì
Palazzo a corte, presenta un portale scolpito con motivi floreali. La copertura è a falde con tegole.

Palazzo Via IV Novembre
Si presenta come un grande blocco quadrangolare con giardino. La facciata ha linee semplici, con un portale in pietra sagomata ed un solo balcone con cornice centinata.
La copertura è a falde con tegole.

Palazzo Migliaccio
La facciata è simmetricamente articolata. Il portale ha una doppia cornice in pietra sagomata con stemma nobiliare, ai lati due aperture squadrate e, al primo piano, tre balconi con mensole. La copertura è a falde con tegole.

Palazzo Oliva di Grimaldi-Serra
Palazzo nobiliare a corte costruito nel XVIII secolo. Conserva un portale in pietra sagomata con stemma in chiave. Sopra, due finestre binate archiacute. La copertura è a falde con tegole.

Palazzo Del Tocco (già Grimaldi-Serra)
A pianta rettangolare, ha una facciata asimmetrica con uno zoccolo per colmare il dislivello. Il portale presenta due semicolonne con capitello, in alto una trabeazione. L'androne è coperto a volta, da dove parte il vano scala.

Palazzo Scaglione
Palazzo nobiliare a corte su due piani. Ha un grande cortile d'ingresso e un giardino che giunge fino alle Bombarde. La facciata ha linee semplici. Avrebbe alloggiato qui lo scrittore inglese Edwad Lear. Una targa ricorda l'onorevole Gaetano Scaglione, nato in questa casa il 31 ottobre 1852.

Palazzo Arcano
E' un edificio a corte su due piani. Il portale è a conci scalpellati e rappresenta il ciclo della vita. In basso a sinistra è scolpito il bambino, a metà il giovane e sulla chiave di volta colui che parla e agisce, cioè l'adulto. A destra, a metà, il teschio e la morte, quindi la vecchia; in basso la metamorfosi e le foglie di acanto, simbolo della vita eterna.
Sopra il portale si nota un lungo balcone. L'androne del palazzo ha una copertura a botte incannucciata.

Palazzo Capogreco
A pianta regolare. La facciata presenta doppie lesene e balconi con mensole in pietra scolpita. L'esterno è in intonaco misto, la copertura a falde con tegole.

Palazzo Delfino
La particolarità di questo palazzo di epoca rinascimentale, in una traversa di Largo Barlaam, sono le due bifore ogivali bicolori, in calcare e pietra lavica, che creano un'alternanza cromatica tra il bianco e il nero.

Casa Oliva (ex monastero delle Clarisse)
L'edificio, oggi di proprietà privata, un tempo ospitava l'ordine religioso delle Clarisse. Degni di nota sono il cortile interno ad archi, dove sono visibili alcuni frammenti lapidei e un'iscrizione di età imperiale.

Casa Marvasi
Edificio medievale su due livelli. Il portale, al centro della facciata, è archiacuto a conci irregolari. Sopra, una splendida bifora con colonnetta centrale e capitello in marmo bianco. L'esterno è in intonaco misto, la copertura a falde con tegole.

Casa Trombì
Presenta una pianta trapezoidale. Il portale ha una doppia cornice in pietra sagomata. La copertura è a falde con tegole.

Casa Gratteri
A pianta trapezoidale, ha un androne quadrangolare coperto da una volta a crociera. Il portale lapideo è a conci d'imposta sagomati.

Casa Rodi
Conserva un portale in pietra squadrata con archetti pensili su mensole di pietra scolpita. La copertura è a falde con tegole.